Archivi Tag: roma

Di guardia a una buca

Ieri, in mezzo a un incrocio tra due strade di Roma molto trafficate, c'erano due vigili urbani. Non dirigevano il traffico, il semaforo era regolarmente in funzione, ma erano lì, immobili al centro dell'incrocio con le automobili che gli passavano intorno.

Una situazione troppo strana e particolare per non informarsi. Qualche domanda a chi vive intorno all'incrocio e il mistero è svelato. I due vigili sono di guardia a una buca. Sì, di guardia a una buca per evitare che macchine e, soprattutto, motorini ci vadano a finire dentro. Da più di un mese gli abitanti della zona la segnalavano. I portieri di due stabili avevano avvertito ripetutamente i vigili e diverse volte avevano tolto dalla strada i pezzi di asfalto che si staccavano intorno alla buca che si allargava ogni giorno di più. Poi un motorino l'ha presa in pieno, ha rotto una ruota, chi lo guidava ha protestato e solo a questo punto è scattato il piano di emergenza. Due vigili di guardia per un'intera mattina fino a quando gli operai hanno chiuso la buca.

Ma che città è mai questa? Vedere i due vigili di guardia alla buca, pensare a quello che sta accadendo in Campidoglio intorno alla sindaca e mettere insieme le immagini che queste due scene restituiscono ci regala l'istantanea del degrado materiale e culturale al quale la città è abbandonata. Non mi sembra ci sia altro da aggiungere.

 

Paura di Roma

      • A Roma, a Trastevere, l'altra sera, c'è stata una riunione del Pd sul dopo Marino. Una riunione a dir poco molto animata, presente Fabrizio Barca. Riferisce sull'Huffington Post Claudio Paudice : "Nicola, un altro militante, nel suo intervento prova a sollecitare la sua candidatura (di Barca a sindaco Ndr): "Noi ora ci aspettiamo che dopo tutto questo, tanti dirigenti del Pd si propongano per raccogliere l'eredità lasciata a Roma dal Pd, anche da te ce lo aspettiamo Fabrizio". Il messaggio è chiaro, ma Barca con un gesto della mano come per dire 'siete pazzi' non lascia spazio a molte speranze. Risposta esaustiva".

 

      • Nel Pd, da qualche giorno, sono in molti a immaginare un partito che, a Roma, si faccia da parte. Dobbiamo rigenerarci, è pressapco il ragionamento, un passo di lato e appoggiamo dall'esterno persone forti e per bene che vogliano prendere in mano la città, facciamo un bagno di purificazione, una sorta di ammissione dei nostri errori che ci ridia un'immagine credibile.

 

      • Beppe Grillo dice che se vinceranno loro saranno lacrime e sangue, ci saranno scioperi, la gente perderà il lavoro. Una sorta di day after che equivale a dire: attenti, non vi conviene mandarci al Campidoglio. O, ancora meglio: noi al Campidoglio non ci vogliamo andare, mica siamo matti del tutto.

 
Ecco, bastano queste tre pillole per capire quello che sta succedendo a Roma nei giorni in cui si sta celebrando il processo per Mafia Capitale e sono iniziati i giochi per la successione a Marino.

C'è paura, tanta paura di raccogliere un'eredità pesantissima, di bruciarsi in modo indelebile o di finire di bruciarsi del tutto. Si, Roma fa paura.

Ma chi governa il paese non può permettersi di averne. Quindi sarebbe bene che il partito di cui il presidente del Consiglio è segretario faccia subito le sue scelte senza delegarle e senza tergiversare. Per proporre per la guida della città la squadra più efficiente e seria di cui dispone.

E nemmeno chi è all'opposizione può permettersi di giocare con le parole e correre per non vincere. Un'opposizione seria, da che mondo e mondo, deve essere pronta a governare e a rischiare di bruciarsi.

 

Alla radice del marcio

Tra le tante intercettazioni ambientali che suffragano la "grande retata romana" ne ho scelta una. Per concentrarsi bene, per capire, dalle poche parole che dice un braccio destro di Massimo  Carminati, di cosa si sta parlando, di cosa si occupavano gli accusati, quali erano gli interessi che arrivavano al cuore della politica della capitale del nostro paese.

"Si fanno più soldi con gli immigrati che con la droga".

Soffermiamoci su questo concetto, cerchiamo di coglierne la forza eversiva.

E diciamoci con grande franchezza che chiunque  cercasse di ridurre quello che è successo a Roma a un problema locale o, ancora peggio, semifolcloristico, sarebbe decisamente fuoristrada.

La qualità e l'intensità del disegno criminoso richiedono la massima attenzione, a tutti i livelli.

Bene ha fatto la presidente della Camera a intervenire con decisione.

Bene farebbero governo e ministri interessati a mettere in campo tutte le risorse possibili per andare alla radice del marcio.

S. Giovanni Battista



S. Giovanni Bsttista #rome #roma #church #popular #jj #bestoftheday #instamood #iphonesia #italy #hipstamatic (Taken with instagram)

Cavalli a piazza del Popolo

E’ il sabato di carnevale e a piazza del Popolo c’è uno spettacolo equestre con alcuni dei migliori artisti del mondo

Garbatella

#instamood #iphonesia #jj #italy #hipstamatic #roma #metro #garbatella (Taken with instagram)

#torlonia #roma #rome (Taken with instagram)



#torlonia #roma #rome (Taken with instagram)