A Meleto Valdarno nell’anniversario della strage nazifascista

Presentazione di Non volevo morire così a Meleto Valdarno (Cavriglia, Arezzo) la sera del 3 luglio 2017, una serata particolare per quella comunità. Il giorno dopo è l’anniversario della strage compiuta dai nazifascisti nel 1944: 192 civili uccisi. E il 3 si inaugura la nuova piazza dedicata a uno dei tre sacerdoti vittime della strage, don Giovanni Fondelli. Insieme al vice sindaco Filippo Boni a presentare il libro c’è lo storico Fabio Bertini che analizza a fondo la struttura e il contenuto del libro (qui il testo integrale del suo intervento). L’attore Andrea Biagiotti, insieme a Dario Agnoletti, legge brani del libro portando tra i cittadini di Meleto le storie dei protagonisti di Non volevo morire così. In piazza, a seguire l’evento, anche Aldo Dini, sopravvissuto alla strage del 1944, uno dei protagonisti del precedente libro di Buffa, Io ho visto,. E alla fine della serata, proprio per ricordare la strage sono state proiettate le immagini di tutti i protagonisti di Io ho visto con il sottofondo della canzone di Luca Bussoletti, Sussidario di un vecchio bambino.

(Nella prima foto, da sinistra, Filippo Boni, Pier Vittorio Buffa e Fabio Bertini. Nella seconda foto, da sinistra, Dario Agnoletti e Andrea Biagiotti)

pubblicato in News.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*